Domenica 9 giugno ore 16

CASA DEL MARE –  Via del Canale di Castelfusano, 11 (Borghetto dei Pescatori) -

Ostia Lido

Ostia, 7 giugno 2013 – Domenica 9 giugno alle ore 16, In occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, che si celebrerà  l’ 8 giugno, alla Casa del Mare di Ostia Lido,  sede dell’Area Marina Protetta  “Secche di Tor Paterno” – verrà inaugurata la Mostra “Sharklife: proteggiamo gli squali nel Mediterraneo”.

Tutto quello che si deve sapere sugli squali nel Mediterraneo: quanti sono? Quali le specie più comuni? Cosa mangiano? Sono davvero un pericolo?

La Mostra itinerante “Sharklife: proteggiamo gli squali nel Mediterraneo” è stata realizzata nell’ambito delle azioni di sensibilizzazione previste dal progetto europeo Sharklife, primo progetto europeo dedicato alla conservazione degli squali finanziato dalla Ue attraverso lo strumento finanziario LIFE +.

La Mostra itinerante “Sharklife: proteggiamo gli squali nel Mediterraneo” è stata realizzata nell’ambito delle azioni di sensibilizzazione previste dal progetto e sarà esposta in vari acquari, aree marine protette e musei naturalistici italiani. Sharklife è il primo progetto europeo dedicato alla conservazione degli squali ed è finanziato dalla Ue attraverso lo strumento finanziario LIFE +.. Accanto a CTS, capofila del progetto, ci sono diversi partner: FIPSAS, AGCI-AGRITAL, Cibm, Fondazione Cetacea Onlus, Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, Area Marina Protetta delle Isole Pelagie. Co finanziatori: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare e Parco Nazionale dell’Asinara.

Interverranno Simona Clò, Responsabile Settore Conservazione Natura di CTS ed esperta di squali, Giulio Fancello,Direttore di RomaNatura (Ente Gestore dell’Area Marina), e Cinzia Forniz, referente scientifico dell’Area Marina.

In conclusione dell’incontro è previsto  un tavolo di discussione rivolto all’attenzione dei pescatori ricreativi che operano nell’Area Marina “Secche di Tor Paterno”  sul tema dell’importanza del loro contributo per la conservazione degli squali.

La Mostra sarà aperta fino al 30 giugno.
Ingresso libero -  Orari: mar – ven dalle 16.00 alle 20.00 (lun chiuso) sab-dom dalle 10.00 alle 20.00.

Per saperne di più sul progetto Sharklife www.sharklife.it

 

 

Gli squali, insieme alle razze, appartengono alla classe dei Condroitti, che comprende pesci con un scheletro fatto solo di cartilagine, e alla sottoclasse degli Elasmobranchi.
Gli squali vivono sul nostro pianeta da circa 400milioni di anni e in tutto questo tempo sono cambiati molto poco.
Per quanto riguarda le loro caratteristiche più importanti, va ricordato che gli squali non hanno la vescica natatoria e si mantengono a galla grazie alla leggerezza del loro scheletro e ad un fegato molto voluminoso, che contiene sostanze leggere, lipidi e squalene. Sono dei forti nuotatori, ma non sono in grado di fare “marcia indietro”; hanno la pelle ricoperta di papille (cripte sensoriali) che consentono loro di “assaggiare l’acqua” mentre avvicinano la preda e, inoltre, minuscoli denti (denticoli), simili a quelli che hanno in bocca ma in miniatura, ricoprono il loro corpo e favoriscono il nuoto. Gli squali sono poi sensibili ai campi magnetici ed elettrici, grazie alla presenza di alcuni recettori collegati ai pori del muso. Riguardo alla riproduzione, circa il 30% degli squali è oviparo, il 50% è viviparo aplacentato (le uova si schiudono dentro il corpo), il restante è viviparo placentato. Infine, ma questo lo sanno tutti, gli squali hanno i sensi molto sviluppati e una potentissima dentatura.

Nel Mediterraneo sono presenti 79 specie di elasmobranchi (45 di squali e 34 di razze), che vivono sia in zone costiere di bassa profondità che in aree più pelagiche a batimetria più profonda. Lungo le coste italiane in particolare, si registra la presenza di 73 di queste specie (43 di squali e 30 di razze). Seppure non siano mai stati oggetto di una pesca diretta, nel corso dell’ultimo secolo si è tuttavia registrata un’allarmante diminuzione della loro presenza in diverse aree.

Il Meteo

Bandi e Gare