Archivio News

1 luglio 2016

Giovedì 7 luglio p. v. con orario 9:30-13:30 e 14:30-18:30, nella sede di Ostia – Casa del Mare Via del Canale di Castel Fusano, 11

ci sarà una nuova consegna dei permessi per la pesca ricreativa riservata a chi non ha potuto usufruirne nelle giornate precedenti. 

 

23 giugno 2016

Area Marina Protetta delle Secche di Tor Paterno

CASA DEL MARE, via del Canale di Castelfusano 11,  OSTIA (Borghetto dei Pescatori)

In occasione dei 30 anni del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’Ente RomaNatura ospiterà presso la Casa del Mare la mostra itinerante “30 anni in difesa del territorio”, che racconta la storia del Ministero dell’Ambiente e del suo impegno nella tutela del mare, delle coste e del territorio italiano, con una sezione tematica dedicata proprio alle Secche di Tor Paterno.

L’evento avrà inizio alle ore 12.00 e terminerà alle 13.30, seguirà una piccolo degustazione di prodotti del mare da parte della Cooperativa Calafuria.

 

15 giugno 2016

DUE TARTARUGHE MARINE RIPRENDONO IL MARE
Ottone e De Andrè, due tartarughe marine, sono tornate in mare nelle acque dell’Area Marina Protetta delle Secche di Tor Paterno.
Maurizio Gubbiotti, Commissario straordinario di RomaNatura: “Le aree marine protette come modello di gestione sostenibile, dove salvaguardia della biodiversità e fruizione sostenibile si incontrano”.

Roma, 8 giugno  2016

In occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, che si celebra oggi 8 giugno, RomaNatura Ente Gestore  dell’Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno, in collaborazione con la Rete Regionale TartaLazio e la Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino, festeggia con una giornata dedicata al “Pianeta blu” presso il Porto turistico di Roma, il ritorno al mare di due tartarughe marine, come altre specie di tartarughe a rischio di estinzione.

20160608_124738Maurizio Gubbiotti, Commissario straordinario di RomaNatura: “Dedicare la Giornata mondiale degli Oceani alla liberazione delle due tartarughe marine, emblema di un ecosistema a rischio, nelle acque di Tor Paterno significa per noi richiamare l’attenzione sull’impatto delle attività umane sul mare. Basti pensare che ogni anno il Centro di Napoli accoglie circa 60 tartarughe provenienti dalle acque campane, laziali e del Sud d’Italia. Dal 1983 sono stati curati e restituiti al mare più di un migliaio di animali. Questa è per RomaNatura anche l’occasione per riflettere insieme sul ruolo che le aree marine protette possono avere come modello di una gestione sostenibile di queste stesse attività, un luogo dove salvaguardia della biodiversità e fruizione sostenibile si incontrano. Oggi, grazie ad una attenta attività di gestione e a un modello di governance condiviso, l’AMP è al secondo posto tra tutte le Riserve marine italiane per biomassa ittica. Le Secche di Tor Paterno hanno per noi un valore inestimabile  – conclude Gubbiotti – e ci rende orgogliosi che le Secche siano state scelte per il ritorno di Ottone e De Andrè alla vita selvatica”.

Le tartarughe Ottone e De Andrè, curate nel Centro Recupero Tartarughe Marine della Stazione Zoologica di Napoli “Anton Dohrn”, sono tornate oggi in mare nelle acque dell’Area Marina ProtettaFullSizeRender delle Secche di Tor Paterno. I due giovani esemplari di Caretta caretta sono stati raccolti nelle acque di Santa Marinella, entrambe con una profonda ferita ad uno degli arti, a causa di una lenza da palangaro, ed hanno trascorso circa 9 mesi presso il Centro di Recupero. Ora grazie ad una lunga riabilitazione sono pronte per il ritorno nel loro ambiente naturale e per riprendere le loro lunghe migrazioni nel Mediterraneo.

Alla manifestazione hanno partecipato i ragazzi delle scuole I.T.I Faraday di Ostia e Istituto Agrario “E. Sereni” di Roma.

Le attività si sono svolte con il supporto operativo della Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino e del Servizio di Vigilanza dell’AMP Secche di Tor Paterno, svolto dai Guardiaparco di RomaNatura. Hanno partecipato alle operazioni di rilascio i Diving dell’Area Marina Protetta: Blue Marlin Diving Center, Centro Subacqueo Mediterranea, Really Scuba Diving, Torpaterno Diving Center.

La tartaruga marina Caretta

7 giugno 2016

Mercoledi 8 giugno in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani festeggiamo il ritorno al mare di due tartarughe caretta. Le tartarughe, curate nel Centro Recupero della Stazione Zoologica di Napoli, incontreranno il pubblico al Porto Turistico di Roma per essere poi rilasciate nelle acque dell’Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno.
L’evento è organizzato dall’Ente RomaNatura, gestore dell’area marina protetta, dalla Rete Regionale TartaLazio, dalla Capitaneria di Porto.
L’appuntamento è al Porto Turistico di Roma – Molo M – ore 11.30, presso Blue Marlin Diving Center (Ostia Lido, Lungomare Duca degli Abruzzi, 84).

ivito 08.06.2016

13 maggio 2016

Le attività subacquee all’interno dell’Area Marina Protetta “Secche di Tor Paterno” sono regolamentate e soggette ad autorizzazione dell’Ente Gestore dell’Area “RomaNatura“, come previsto dal Decreto Istitutivo del Ministero dell’Ambiente del 29 novembre 2000.

Il presente Disciplinare recepisce le indicazioni contenute nel Protocollo Tecnico approvato a seguito dei lavori del Tavolo tecnico per le attività subacquee ricreative presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare (disponibile sul Sito del Ministero)

Fatte salve le disposizioni in materia emanate dall’atto costitutivo dell’Area Marina Protetta “Secche di Tor Paterno” (D.M. del 29 novembre 2000), al fine di limitare possibili danni intenzionali od accidentali all’ambiente e garantire le massime condizioni di sicurezza ai subacquei, e in attesa  del completamento degli studi e monitoraggi che consentiranno di valutare gli eventuali impatti sull’ambiente nel suo complesso derivanti dalle attività subacquee, l’Ente Gestore dispone quanto segue:

Deliberazione del Commissario Straordinario N. 018 del 13.05.2016 – Disciplinare inerente le attività di pesca ricreativa all’interno dell’Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno per l’anno 2016

Visualizza delibera PDF

Visualizza disciplinare PDF

Visualizza modulistica PDF

Deliberazione del Commissario Straordinario N. 019 del 13.05.2016 – Disciplinare inerente le attività di piccola pesca professionale all’interno dell’Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno per l’anno 2016

Visualizza deliberazione PDF

Visualizza disciplinare PDF

Visualizza modulistica PDF

Deliberazione del Commissario Straordinario N. 020 del 13.05.2016 – Disciplinare delle immersioni subacquee nell’Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno per l’anno 2016

Visualizza deliberazione PDF

Visualizza disciplinare PDF

Visualizza modulistica PDF

La suddetta modulistica, debitamente compilata e sottoscritta, potrà essere trasmessa all’Ente RomaNatura mediante una delle seguente modalità: 

– fax: 06.35491519;

– PEC: protocollo@pec.romanatura.roma.it;

– raccomandata A/R indirizzata a: Ente Regionale RomaNatura, via Gomenizza n. 81, 00195 Roma;

– consegnata a mano presso la sede dell’Ente – Villa Mazzanti – via Gomenizza 81, dalle ore 9.30 alle ore 13.00;

3 maggio 2016

Alcuni giorni fa la Capitaneria di Porto di Roma, sotto il controllo del Comandante, Capitano di vascello (CP) Fabrizio Ratto Vaquer, nell’ambito di numerose attività volte al controllo della pesca illegale nelle aree marine protette, ha portato a termine un’operazione che ha condotto al sequestro di reti da pesca e pescato di un peschereccio sorpreso a pescare all’interno dell’Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno.

“Ringraziamo la Capitaneria di Porto di Roma e il Comandante Fabrizio Ratto Vaquer per il prezioso lavoro svolto nell’operazione specifica – dichiara Maurizio Gubbiotti, Commissario Straordinario dell’Ente RomaNatura – a dimostrazione dell’importanza della sinergia tra RomaNatura e la Capitaneria di Porto per la salvaguardia delle Secche di Tor Paterno. Sono risultati come questi che ci spingono a raccogliere nuove sfide in difesa del mare”.

Leggi il comunicato della Guardia Costiera

001 002 003

Stai visualizzando l'archivio per la categoria News.

Il Meteo

Bandi e Gare