INFORMAZIONI TURISTICHE

Fiumicino


Il centro storico L’antica Fiumicino (“Flumen Micinum”), posta sulle sponde del minore dei rami del delta del Tevere, sorse come un piccolo insediamento di pescatori alla fine del primo millennio.
Dalla fine del XVI secolo vennero costruite le banchine e i moli, completate nel 1925.
Attualmente costituisce un Comune autonomo con oltre 21.000 abitanti e rappresenta un importante centro per le attività pescherecce nell'intera Regione e per la presenza della cantieristica nautica.
Lungo le banchine si svolge il mercato del pesce.

Il Museo delle Navi di Fiumicino
Realizzato tra il 1965 e il 1979, il Museo delle Navi di Fiumicino ospita i resti di una piccola “flotta” di imbarcazioni di età romana, composta da quattro navi mercantili, una barca da pesca e due superstiti frammenti di altre navi, scoperta nel 1958, nel corso dei lavori di costruzione dell’Aeroporto Intercontinentale “Leonardo da Vinci”.


Ultimi articoli


Card image cap
ASTICI

A rischio a causa della pesca cui viene sottoposta per la prelibatezza delle sue carni.E' un crostaceo le cui dimensioni possono giungere fino a 50 cm di lunghezza (antenne escluse!), che vive generalmente in tane rocciose. In alcune stagioni compie vere e proprie migrazioni spostandosi in gruppi numerosi che marciano in fila indiana.Si incontra abbastanza comunemente sulle Secche di Tor Paterno.

Card image cap
CAVALLUCCIO DI MARE

Questo stranissimo pesce di piccole dimensioni, vive sulla vegetazione e sulle gorgonie cui si aggrappa con la sua coda prensile. Risucchia le prede, piccolissimi organismi, con la sua bocca estremamente specializzata. E' il maschio a covare le uova, che custodisce dentro una specie di marsupio. Divenuto piuttosto raro, è presente sui fondali dell'Area Marina Protetta tanto da essere ritratto nel suo logo.

Card image cap
TURSIOPE

È il più conosciuto tra i delfini. Ha abitudini tipicamente costiere e può giungere fino a tre metri e mezzo di lunghezza. Di colore generalmente grigio, più o meno uniforme, questo mammifero marino si incontra di tanto in tanto nelle acque dell'Area Marina Protetta in branchi composti da circa una decina di animali. La specie è protetta dalle Convenzioni di Berna, di Barcellona, dalla Direttiva Habitat e dalla legge italiana n. 157/92.

Card image cap
TARTARUGA LIUTO

Lunga oltre 2 mt e con il peso di 500-800 kg, è l'indiscusso gigante tra i Cheloni. Inconfondibile è anche il carapace, in cui le piccole placche ossee sono impiantate nella pelle durissima, simile al cuoio e ornata da lunche carene, che ricordano un liuto. Si ciba di pesci e meduse, tra cui la velenosissima caravella portoghese, spesso in acque profonde (il record attuale è di circa 1280 m) e nidifica sulle coste africane.

Indirizzo:


Casa del mare, via del Canale di Castel Fusano, 11 Ostia

Telefono:


+39 063540531