SECCHE

Un'Infanzia Difficile


Come avviene in tutti i Rettili, le tartarughine dovranno imparare subito a cavarsela da sole e le difficoltà iniziano quando ancora sono nell’uovo.
I nidi sono spesso depredati da gabbiani, cornacchie, volpi, cani : gli stessi predatori che li attendono al varco una volta usciti dall’uovo.
Dopo un’incubazione di 42-65 giorni, i piccoli rompono il guscio utilizzando una protuberanza, il “dente da uovo” , che si riassorbe in due settimane, impiegando da 2 a 7 giorni per scavare lo strato di sabbia.
Per un fenomeno non ancora chiarito, escono quasi tutti simultaneamente dal nido e, in genere sul calar della sera, corrono verso il mare attratte dai suoi bagliori. Tuttavia le luci artificiali che ormai costellano le spiagge spesso disorientano i neonati: per questo gli operatori che sorvegliano i nidi li accompagnano nel loro giusto cammino illuminandolo con fioche luci bianche simili a quelle naturali.
A mare, nuoteranno ininterrottamente per oltre 24 ore per allontanarsi il più possibile dalla costa, ricavando le energie necessarie dalle sostanze nutrienti del sacco vitellino (residuo dell'uovo), che li alimenterà nei primi giorni di vita finchè non raggiungono le zone di mare aperto ricche del plancton di cui si nutrono.
Qui inizia il misterioso periodo dei Lost Years, da cui faranno ritorno alle zone costiere non prima che il carapace abbia raggiunto le dimensioni adeguate (in genere 35-40 cm) per metterle al riparo dai predatori naturali ma non purtroppo dalle insidie dell'uomo.
Ne è testimonianza la piccola Irene Camomilla che, con i suoi 28 cm di lunghezza del carapace, aveva fatto appena la sua “ricomparsa” dalla fase dei Lost Years e, ancora inesperta, è incappata in una rete nelle acque ponziane, autoamputandosi una pinna per non morire annegata.
Solo una piccolissima parte dei neonati (la stima è di 1 su 1000) riuscirà a raggiungere la maturità sessuale, a 25-30 anni d'età : gli altri sono vittime dei predatori marini cui si aggiunge l'aggravante sempre più forte delle attività umane.


Ultimi articoli


Card image cap
Avviso

Si comunica che, stante la disattivazione di tutti i servizi CED del Sistema informatico della Regione Lazio per le Note vicende dell’attacco informatico del 1 agosto 2021, con determina n 120

Card image cap
PARCHI E CONTRATTI DI FIUME

Prospettive di valorizzazione dei servizi ecosistemi e strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile”. Si è tenuto ieri alla Casa del Mare di Ostia gestita da RomaNatura, il primo incontro

Card image cap
DOLPHIN WATCHING. IMPARARE A RICONOSCERE I CETACEI

🌊 31 luglio - 1 agosto 2021 dalle ore 10:00 alle ore 12:30 Continua il Progetto Teti - Conoscere per Tutelare, organizzato in collaborazione tra Ente Regionale RomaNatura, Aps Sottoalmare e APS

Indirizzo:


Casa del mare, via del Canale di Castel Fusano, 11 Ostia

Telefono:


+39 063540531